l’osservazione dei processi mentali

Quando riuscirete a mettere la mente sotto osservazione mediante l’autoesame preliminare che costituisce la PRIMA lezione dello Yoga, scoprirete di aver conferito energia alla mente stessa , guarderete con costernazione al risultato dei vostri sforzi (animati dalle migliori intenzioni ) e penserete che avreste fatto meglio a rinunciare del tutto allo Yoga per darvi al giardinaggio. Ma non disperate : l’osservazione della mente è il primo passo verso il controllo, poiché, sebbene vi sia una regione subconscia che può influenzarla ( come in effetti la influenza ) cosi’ da renderla più affollata e rumorosa di Piccadilly Circus, vi è pure ,secondo la psicologia dello Yoga, un potere sopra cosciente che le apporterà luce ed aria fresca, cosi’ da farla diventare come le colline dei Downs : silenziosa , spaziosa, con paesaggi splendidi , dimora di cose rare e meravigliose….

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.